se a contare gli sguardi

e ritornerò come verdi fra le dune

perchè chi ti chiede ‘come stai’

non gli interessa realmente

 

mi sarebbe piaciuto spostare i minuti

quando a nascondersi nella lampada dei ricordi

costava sguardi agli anni inutili

 

ci sarebbero stati altri pomeriggi, poi magari

la storia al contrario, quel non avere mani così grandi

per accogliere il dolore che passa da me a noi

 

Non si può non amare chi è in morte

come se a togliere la radice non fermentasse più

________________terra

 

.

.

.

.

*Francesca Coppola

Tutti diritti riservati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...